Una settimana di racconti #155 #156 #157

Mi piace fantasticare su quali saranno gli autori che troveremo domani negli scaffali delle librerie. Se posso farlo è anche grazie al lavoro che fanno le riviste letterarie e i collettivi, che continuano a dare la possibilità agli scrittori di poter condividere i loro racconti senza necessariamente dover aspettare di farne un libro, agli autori sconosciuti di muovere i primi passi e a noi lettori di scoprire in che direzione muoverà la letteratura di domani. Fortunatamente di riviste (di carta e online) e di collettivi ce ne sono tantissimi ma sfortunatamente non ho il tempo di leggerli tutti .

Questa non è una classifica ma solo un riepilogo dei racconti che ho letto e che mi sono piaciuti questa settimana.

Me ne vado sempre verso il Brazil. Faccio il biglietto per lo spettacolo delle dieci e trenta. Non c’è fila. Sono solo. Sono sempre solo, ad agosto. Sempre, tranne gli ultimi due giorni.
L’altro ieri, nella sala principale, dei cento posti disponibili, quelli occupati erano due. Eravamo io e un altro tizio. Non l’ho visto appena sono entrato, ma durante le pubblicità prima dell’inizio del film, e per caso.

Nightlovers di Stefano Felici su Dude Mag

Abitudini.

Quando era a tavola da solo ingoiava tutto a pezzi grandi, senza masticare, oppure rinunciava. Solo in mia presenza trovava il coraggio dello scarto, della scelta.

“Che belle cose che insegni a tuo fratello…”

Non era nemmeno una vera accusa, ma una condanna definitiva, come se io fossi stata genitore e non pari, pur avendo solo quattro anni più di lui.

La bambina d’argento di Loredana Gaudio su Narrandom

Crepe.

Paolo scende e sbatte lo sportello, lo guardo sparire nell’edificio. Sembra una freccia, Paolo, una punta acuminata lanciata una volta per tutte contro un solo bersaglio. Un’unica traiettoria possibile, dritta, senza deviazioni né pentimenti.

Camogli di Federica Di Gloria su Pastrengo rivista

Affetti e altre cianfrusaglie.

Mia madre resiste per un po’, poi lascia cadere le spalle e poggia la testa sulle mie ginocchia. Sento tutto il suo peso. Con un filo di voce mi chiede scusa. Le dico che dovrebbe riposarsi e pensare a sé stessa e, anche se non capisco bene il senso di queste parole, mi sembrano giuste. Penso che sia proprio questo che non vorrebbe, quando mi spinge a pensare a cose della mia età.

Le cose della mia età di Angelo Cavaliere su Altri Animali

A parti invertite.

Ti volti e un altro sorriso cattura la tua attenzione. Un ragazzo scalcagnato cerca di impedire al suo cane di gettarsi in acqua mentre regge la birra con l’altra mano. Ha capelli neri e ricci, la pelle da marinaio e un dente mancante proprio davanti, tra gli incisivi superiori. Pensi che sia bello.

Allucinazione salina di Tiziana Franzolini su Malgrado le mosche

Divagare.

Bruna Leoni odia le ripetizioni e il suo nome non fa eccezione. Rotola fuori dai denti del professore come un grugnito. Un proto-suono di superiorità. Un assordante botto di capodanno. Come i fuochi d’artificio che il nonno, sempre lui, l’ha portata a vedere l’anno prima. Boom. Boom. Boom. Un coito pirotecnico esagerato, incongruente. Così tanto che Bruna non ha avuto dubbi: i fuochisti devono essere per forza uomini.

Parti sconosciute di Giulia Medaglini su inutile

Qualcosa che ancora non sai.

Oggi 13 luglio è il nostro anniversario. Il venticinquesimo. E anche oggi mi viene da cagare. Venticinque anni che la conosco e non mi ha mai lasciato un attimo di respiro. Nemmeno quando siedo sul cesso. Anzi. È lei che mi ci porta. Mi prende per lo stomaco e mi trascina come un serpente a sonagli. I soli gingilli che sento suonare. Mi preparo.

Ansia d’argento di Mattia Gargiulo su Split rivista

Insieme per sempre.

E ancora:

  • L’ircocervo n. 7 e il n.9 di Risme La rivista che non devi spolverare sono online;
  • Fantastico! n. 4 è disponibile;
  • I racconti di Rivista Blam saranno tradotti in LIS (Lingua dei Segni). Il progetto è in collaborazione con Guanti Rossi (associazione per diffusione dell’Italiano, della Lingua dei Segni e delle metodologie autobiografiche e plurilingue di educazione del cittadino italiano e straniero);
  • Ferruccio Mazzanti ha intervistato Pierluca D’Antuono per la rubrica “Parla con IMON” (qui potete trovare le altre puntate);
  • Su La Nuova Verdə per Indifferenziata c’è Una luce al secondo piano di Gianni Somigli;
  • L’inquieto ha inaugurato EX-TRA, una nuova rubrica dedicata alla traduzione di racconti apparsi su riviste straniere;
  • stanno per arrivare Emma Rivista (25 marzo) e In allarmata radura (1 aprile) e io non vedo l’ora di scoprile.

Buone letture!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...