La recensione/ non recensione di Francesca

Da quando ho cominciato questo meraviglioso gioco che è ItaliansBookItBetter ho sempre sperato di riuscire ad incontrare tanti compagni con cui giocare tra libri e parole. Sono convinta che i libri, come i giochi, riescano a far emergere tutte le nostre parti anche quelle più nascoste. Mi intriga l’idea di scoprirle e di ascoltare altri punti di vista. Io e Francesca  ci siamo conosciute sui social. Mi piace come riesce a tradurre le emozioni e le sensazioni fisiche che la lettura le provoca.

I libri e i social sono condivisione e allora perchè non dividere questo spazio?! Troverete le sue recensioni/non recensioni qui una volta al mese. Passate a leggerla anche sul suo facebook non ve ne pentirete 😉 

 

IMG_1236.JPG

 

La questione più che altro, Ginevra Lamberti

 

Ho deciso di leggere il libro con una matita tra le dita. Io non sono una fissata delle sottolineature, anzi, se trovo un testo usato con dei segni grigi un po’ ci rimango male, sicuramente perché non sono i miei, e mi sembra di invadere e di essere invasa. Pagina 13 : mettere il broncio arbitrario al mondo, confidando che il mondo accorrerà a comperarmi delle caramelle. Ho continuato a sottolineare fino a pagina 203, fino alla fine. La pasta morbida della hb è diventata una, dieci, venti e più diapositive. La questione più che altro è un romanzo che ti parla con delle immagini chiare e precise. La provincia, il ripetersi lento nel tempo e nello spazio della valle. Gli annunci di lavoro esilaranti, al confine di quello che definisce il reale. Il senso, se esiste, di tutto quello che si è studiato e che sta per arrivare al termine. I primi lavori, le paghe da fame. La periferia, Mestre. Una laguna da cartolina per turisti giapponesi. La famiglia, un padre malato, la morte, gli attacchi di panico. La quotidianità, il vivere che ricomincia ogni giorno, sperando in qualcosa che sia pieno di luce, e non con le bolle di un’umidità che ha dilaniato le pareti di casa. Ginevra Lamberti traccia con uno stile nuovo, che irrompe, la contemporaneità, le ansie di chi cerca di diventare indipendente, di trovare il proprio posto in una cartina geografica e in quella dell’umanità. Lo fa lasciando piccoli buchi fatti con il punteruolo attorno al cuore, lo fa sorridendo, ridendo di te stessa, mentre diventi Gaia, la protagonista. Forse sono risate amare, forse no, è una copia dal vero, è la realtà a cui ci siamo abituati. Poche certezze, la culla degli affetti, gli ostacoli che diventano percorsi e prese di coscienza. Un libro pieno di amore, quello che ti resta incastrato negli angoli delle tasche, e di speranza. Di futuro.

 

 

La questione più che altro 

Ginevra Lamberti 

Pubblicato nel 2015 da Edizioni Nottetempo 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...